L'ITALIA UN TRISTE PRIMATO

L'Italia Ŕ purtroppo al primo posto in Europa per numero di persone con malattie croniche di fegato.
I virus dell'epatite B e C, gli alcolici, alcune sostanze tossiche, alcune malattie genetiche o metaboliche possono causare un'epatite cronica che pu˛ progredire fino a diventare una cirrosi e in alcuni casi anche degenerare in tumore del fegato.

In Italia ogni anno muoiono circa 21.000 persone per cirrosi epatica o tumore del fegato e i trapiantati sono solamente circa 1.000. Per la carenza di organi, dal 13 al 20% dei pazienti in lista muore senza aver potuto essere trapiantato. Vi sono poi pazienti a cui il trapianto non viene proposto in quanto la recidiva della malattia primaria lo fa considerare una “indicazione marginale” rispetto alla disponibilitÓ di organi.

IL TRAPIANTO PUO' GUARIRE

Migliaia di persone in Italia e nel mondo, colpite da gravi patologie a carico di organi vitali, ritornano ad una vita normale grazie alla terapia ormai consolidata e risolutiva: il trapianto di organi.

Noi trapiantati, dopo aver vissuto questa esperienza prodigiosa e toccante, abbiamo sentito il dovere di impegnarci in vari modi per aiutare chi dovrÓ affrontare un trapianto, per fare in modo che la persona trapiantata sia costantemente seguita ed aiutata possibilmente in strutture ospedaliere e per diffondere sempre di pi¨ nella popolazione una cultura del trapianto e della donazione di organi in modo da rendere questa conquista della scienza accessibile a tutti coloro che avranno, in futuro, come unica alternativa di vita questa terapia.

fb

Presso: ASST PAPA GIOVANNI XXIII - PIAZZA OMS, 1 - 24127 BERGAMO - torre 2 piano 4 ufficio 16  - Telef. 035/2678057
e-mail: info@amicideltrapiantodifegato.com